2

Gara 06_Agrate Conturbia il racconto di Mario

Soleggiata ma fresca mattina quella che ci abbraccia domenica 30 Aprile nella tranquilla landa di Agrate Conturbia. Mentre si aspetta Il pres, che come di prassi è in ritardo, tutta la 7LR cerca di scaldarsi al tiepido sole, ma fresche folate di un leggero vento, attenuano il lavoro dei raggi.
All'arrivo del pres ci si sistema con i pagamenti e poi tutti a prepararsi per la gara, che si aspetta interessante, per via di un tracciato ai molti lacustri sconosciuto e che si dimostrerà ostico e molto tecnico (la povera Ivana purtroppo ne farà le spese dopo solo un paio di km, sospetta contrattura muscolo tendinea. Auguri di pronta guarigione).
Nella categoria A, non c'è storia; Ad Alessio piace vincere facile e si porta a casa 100 punti importantissimi per il campionato qualità approfittando delle assenze degli altri atleti della sua categoria, anche quella di Furio dell'ultimo momento. Anche tra le donne c' è poca battaglia in quanto sono solo in tre, che però poi diventano solo due per il perfido infortunio di Ivana. Stefania si guadagna i 100 punti.
Dove invece si prevede una giornata caliente, è nelle categorie B (13 lacustri)  e C (7 lacustri) e basta guardare il cronometro (soprattutto per la categoria B) per notare come in pochi minuti ci si siano giocate le prime 9 posizioni. Alla fine nella categoria B un superlativo "Fuso" regola alla distanza un "Cecc" che ormai è sulla via del recupero totale, mentre nella categoria C Lorenzo ha la meglio del solito scatenato Ennio. 
Il tracciato: come si diceva ostico e tecnico. 12 km e qualche metro costantemente su sterrato, bosco e prato, con brevissimi passaggi su strada asfaltata. Ci ha veramente messo a dura prova con i continui sali e scendi su terreno sconnesso, sassoso e pieno zeppo di radici che spuntavano da tutte le parti. C'era da fare molta attenzione per evitare di cadere (vero Roberdino ?) oppure per evitare di appoggiare male il piede e prendersi una storta alla caviglia. 
Tanti sali e scendi, ma una sola ripida salita di una 50ina di metri intorno al km 7. Terreno tutto sommato asciutto tranne che in un passaggio infangato ma ben segnalato dal personale sul tracciato.  Suggestivi infine i passaggi con il laghetto alla ns destra e il pratone verso la fine della gara. 
Ed ora tutti pronti x il circuito cittadino con il giro delle contrade di venerdì 5 maggio.