7LaghiaNewYork

Un atleta al giorno Intervista a Marco

Riprendiamo la sequenza di interviste dei nostri atleti in trasferta a New York con Marco. 

Anche a Lui abbiamo chiesto di condividere con noi la sua esperienza, raccontandoci cosa lo ha emozionato di più durante i 42.195 km percorsi tra Brooklyn, Queens, Bronx e Manhattan. Per gioco ed a sorpresa ne è uscita una sfida tutta varesotta lanciata a Bruno Bonicalzi, coetaneo di Marco che partecipa ogni anno alla Maratona di New York ed è sceso sotto il muro delle 3 ore. Sana competizione tra runners! Attendiamo la prossima partecipazione di tutte e due gli atleti a NY per vedere come andrà a finire!

Ha corso la Maratona di New York chiudendola in 3.10.43.

Marco si è classificato 342° di categoria, 1.699° tra tutti gli uomini partecipanti (ricordiamo erano 29.931!)

Tra gli italiani, Marco si è classificato 73° (tra i 2.708 arrivati) e tra i partecipanti della provincia di Varese al 2° posto.

Complimenti Marco! 

Ecco i suoi tempi ai passaggi intermedi:

Ecco la sua intervista e la sfida lanciata a Bruno! Buona visione!

 

 

Un atleta al giorno Intervista a Massimo

Continuiamo la nostra carrellata di interviste con Massimo che si è guadagnato grazie alla trasferta americana il titolo di "Il Nutrizionista"

Ha corso la Maratona di New York chiudendola in 3.53.15.

Massimo si è classificato 847° di categoria, 8.172° tra tutti gli uomini partecipanti (ricordiamo erano 29.931!)

Tra gli italiani, Massimo si è classificato 628° (tra i 2.708 arrivati) e tra i partecipanti della provincia di Varese al 15° posto.

Complimenti Massimo! 

Ecco i suoi tempi ai passaggi intermedi:

A lui la parola!

 

 

The day after tomorrow

A distanza di una settimana esatta dall'esperienza americana che rimarrà indelebile nel cuore di tutti noi, condivido questa foto che nella sua semplicità esprime uno sguardo di gioia ed intesa tra due amici atleti. Sullo sfondo, tra Ambro e Claudio, la statua della libertà... sport gioia di essere liberi!

 

 

Un atleta al giorno Intervista a Mario

Oggi è la volta del reporter runner Mario, ha voluto godersi la maratona a pieno vivendola con uno spirito di incontenibile gioia.

Ha corso la Maratona di New York chiudendola in 3.53.57.

Super-Mario si è classificato 1.245° di categoria, 8.352° tra tutti gli uomini partecipanti (ricordiamo erano 29.931!)

Tra gli italiani, Mario si è classificato 645° (tra i 2.708 arrivati) e tra i partecipanti della provincia di Varese al 16° posto.

Complimenti Mario! 

Ecco i suoi tempi ai passaggi intermedi:

La sua intervista è piena di emozioni, a voi una buona visione!

 

 

Un atleta al giorno Intervista a Roby

Oggi, ad una settimana esatta dalla maratona, vi proponiamo l'intervista a Roberto detto "Il Cek"

Ha corso la Maratona di New York chiudendola in 3.34.31.

Roby si è classificato 421° di categoria, 4.516° tra tutti gli uomini partecipanti (ricordiamo erano 29.931 !)

Tra gli italiani, Roberto si è classificato 301° (tra i 2.708 arrivati) e tra i partecipanti della provincia di Varese al 7° posto.

Complimenti Cek! 

Ecco i suoi tempi ai passaggi intermedi:

Ecco le sue impressioni, buona visone!

 

 

Un atleta al giorno Intervista ad Ambro

Oggi vi presentiamo l'esperienza dell'incontenibile Roberto "Ambro"!

Ha corso la Maratona di New York chiudendola in 3.46.34.

Ambro si è classificato 682° di categoria, 6.634° tra tutti gli uomini partecipanti (ricordiamo erano 29.931 !)

Tra gli italiani, Ambro si è classificato 502° (tra i 2.708 arrivati) e tra i partecipanti della provincia di Varese al 10° posto.

Complimenti Ambro! Ricordiamo che il suo viaggio a NY è stata anche occasione per quotare in borsa la sua ditta Ambrosetti Marmi ormai diventata spa a Wall Street

Ecco i suoi tempi ai passaggi intermedi:

Ecco le sue impressioni, buona visone!

 

Un atleta al giorno Intervista a Claudio

Il prossimo a raccontare la sua esperienza è il brillante Claudio, alle prese con la sua prima maratona!

Ha corso la Maratona di New York chiudendola in 3.55.22.

Claudio si è classificato 1.657° di categoria, 8.722° tra tutti gli uomini partecipanti (ricordiamo erano 29.931 !)

Tra gli italiani, Claudio si è classificato 675° (tra i 2.708 arrivati) e tra i partecipanti della provincia di Varese al 17° posto.

Complimenti Claudio! La tua prima maratona è stata un successo!

Ecco i suoi tempi ai passaggi intermedi:

A lui la parola!

 

 

 

Orgoglioso di voi…….

Ho volutamente fatto passare qualche giorno dalla maratona di New York corsa da alcuni nostri ragazzi, prima di scrivere un breve commento, per far scivolare via quella sana adrenalina che ci avvolti durante tutto il week end .

Innanzitutto parto da un caloroso ringraziamento alla nostra cara Silvia, la vera artefice del filo diretto che ci ha legato in questa avventura, tra i nostri “eroi” e tutti noi che trepidavamo in attesa di qualche news. Eccezionali i suoi reportage fotografici e gli scritti in cui traspariva un’emozione che ci ha contagiato. Sono sincero, a volte ho provato una sana e comprensibile invidia per non essere potuto essere al loro fianco in questa splendida avventura. Ancora prima della maratona l’aver visitato in lungo e in largo i punti più caratteristici di una metropoli così fascinosa è sicuramente un’enorme arricchimento del proprio bagaglio culturale. Ancora non so se lo spirito di squadra che da sempre vado predicando, sia uscito in questa circostanza, mi auguro di sì, perché cosa di meglio che un settimana a stretto contatto per conoscersi meglio e magari cementare amicizie.

Da Presidente mi permetto di fare ai ragazzi un piccolo rimbrotto: qualche foto in più in cui si sfoggiava con vanto la nostra divisa sociale magari ci poteva anche stare, ma ripeto il mio vuole essere solo una bonaria tiratina d’orecchi. Per il resto mi sono sentito orgoglioso di voi per averci rappresentato in una manifestazione così importante.

Grazie all’istallazione di una fantastica “app” abbiamo potuto seguirvi in tempo reale, soffrire e gioire con voi passo dopo passo. Non entro in merito ai risultati conseguiti che pur molto validi non rispecchiano per intero l’effettivo valore di ogni singolo atleta. Marco per esempio, per la scrupolosità con cui si era preparato e per i test effettuati poteva in una maratona meno “trafficata” e più scorrevole stare agevolmente sotto il fatidico muro delle tre ore, così come Stefano, Roberto C., Roberto A., Massimo, Mario, Claudio e Stefania hanno sicuramente sulle gambe velocità ben più alte in altri percorsi meno duri di New York. Ma ci saranno altre occasioni per tutti voi per migliorarvi.

Un plauso concedetemelo a Stefania, l’unica ragazza del gruppo, che ha stoicamente portato a termine la propria gara soffrendo tantissimo in 4 ore e passa. Grande Stefy mi hai commosso e vedendo quel pallino sulla app che procedeva lentamente e non arrivava mai sotto l’arco del traguardo mi ha veramente coinvolto.

Concludo ringraziando gli splendidi accompagnatori Paola, Silvia, Beppe ed Alex, che hanno a loro modo corso la maratona stando vicino ai loro cari ed emoziandosi in maniera genuina e vera.

 Il Pres

Classifiche Italiane Maratona NY 2016

Un atleta al giorno Intervista a Stefania

Vi proponiamo un atleta al giorno e le sue impressioni sulla Maratona di New York appena corsa.

Quest'anno hanno tagliato il traguardo a Central park 51.388 atleti, numero che va a migliorare i 50.235 dello scorso anno ed i 50.896 del 2014.

Si nota anche il bassissimo numero di ritirati in quanto a partire sono stati in 51.995 con solo 607 di loro che non hanno portato a termine la gara. Tra gli arrivati 29.931 sono stati runners uomini e 21.457 runners donne.

Cominciamo la nostra carrellata di interviste dall'unica donna Sette laghi Runners, Stefania Porrini!

Ha corso la Maratona di New York chiudendola in 4.42.16. Stefania si è classificata 1.191 di categoria, 9.842 tra tutte le donne partecipanti (ricordiamo erano 21.457!)!

Tra gli italiani, Stefania si è classificata 1.642 e tra i partecipanti della provincia di Varese al 32° posto.

Brava Stefania la tua impresa è stata magnifica! Ecco i suoi tempi ai passaggi intermedi:

A lei la parola!