Cross dei “2 Pini” …  Un appuntamento da non perdere

Sabato 19 novembre 2022 si disputerà il “Cross dei 2 Pini” giunto alla 18ª edizione. Chi ha già corso sul pratone di Cardana nelle passate edizioni è rimasto sicuramente affascinato dalla bellezza del paesaggio che fa da contesto a questa campestre. Da lassù si domina il lago maggiore da Arona fino al confine con la Svizzera e le montagne maestose della catena del Rosa, uno scenario unico che, in caso di giornata tersa (che noi organizzatori ci auguriamo di cuore) lascia veramente tutti quanti a bocca aperta. Dicevo prima che siamo giunti alla diciottesima

edizione di questo cross ricco di storia; il 28 gennaio 2001 infatti si disputò l’ultima edizione organizzata dal Verbano, poi per tanti motivi ci trasferimmo a Cittiglio per iniziare una nuova storia che porta il nome di cross del Vallone. Nel 2009 la nostra neonata Società Sette Laghi

Runners si getta in questa nuova avventura, riproponendo una delle campestri più amate della Provincia, venendo subito premiati con la presenza di 209 atleti che si danno battaglia all’ombra dei due storici pini marittimi. Su un percorso velocissimo ma anche molto muscolare di 4,740 Kilometri trionfa il magrebino Oukhrid in 15’ 47” alla media stratosferica per una campestre di 3’ 19”. Al secondo posto il connazionale Nader in 15’ 52” che precede Matteo Raimondi in 15’ 58”. In campo femminile successo dell’amica Ilaria Bianchi in 17’ 36” davanti all’inossidabile compagna di squadra Cristina Clerici in 18’ 07” e a Silvia Murgia in 18’ 31”. Il 4 dicembre 2010 riproponiamo un percorso quasi similare di 4,650 Kilometri, caratterizzato dalla presenza di un manto di neve caduta copiosa nei giorni precedenti alla gara. Al di là delle oggettive difficoltà per chi non possiede le chiodate, lo scenario è veramente incantevole e ancora una volta gli atleti ci premiano intervenendo in 210.

Il successo in campo maschile arride a Ivan Breda in 15’ 48” alla media di 3’ 23” il Kilometro, che dopo corsa solitaria come è nel suo stile precede Antonio Vasi (16’ 02”) e Salah Argoub (16’ 17”). Tra le donne si riconferma Ilaria Bianchi che chiude indisturbata in 18’ 22” davanti a

Claudia Redaelli (19’ 28”) e Paola Cervini (19’ 34”). La terza edizione si svolge sabato 19 novembre

2011 con la presenza record di 270 atleti che si danno battaglia in una splendida giornata di sole. Bissa il successo dell’anno precedente Ivan Breda che sui 4,800 metri del circuito si impone in 15’ 36” precedendo ancora una volta Antonio Vasi in 15’ 43” e il giovane Nicola Borlin in 15’ 57”.

Ilaria Bianchi centra la terza vittoria consecutiva dominando in 17’45”; seconda al traguardo Cinzia Lischetti in 19’ 07” che precede di un soffio Lorena Strozzi in 19’ 09”. Il 17 novembre 2012 quarta edizione con 250 atleti al palo di partenza. Percorso leggermente più lungo di Km. 4,920 che vede trionfare il forte atleta Giorgio Scialabba in 15’ 15” alla media di 3’ 16” al Km. Secondo il portacolori delle Fiamme Oro Dario Ceccarelli in 15’ 21”, al terzo più staccato Maurizio Brassini in 16’ 03”. Ennesimo successo della simpatica Ilaria Bianchi in 18’ 38” che precede la giovanissima Erica Zanellai 19’ 02” e Cinzia Lischetti in 19’ 19”.

Nell’edizione del 2013 svoltasi il 16 novembre raccogliamo un’adesione di 240 atleti. Vittoria di Maurizio Tavella sui 4,880 Kilometri del tracciato in 15’ 11” che precede Fabio De Angeli in 15’ 36” e il giovane portacolori di Cus dei Laghi Giacomo Giani in 15’ 38”. In campo femminile ad interrompere l’egemonia di Ilaria ci pensa una stratosferica Sara Dossena che annichilisce le avversarie chiudendo in 17’ 12” all’ottima media di 3’ 31” al Km. Seconda Ilaria Bianchi in 18’ 04” e terza Barbara Benatti in 18’ 52”.

Il 22 novembre 2014, la gara si svolge in una splendida giornata di sole. Su un bellissimo tracciato misurante 4,850 Kilometri bis perentorio di Maurizio Tavella in 15’ 12” alla media di 3’ 06” il Kilometro. Il forte atleta piemontese, varesino d’adozione precede Giacomo Giani in 15’ 42” e Giorgio Scialabba in 16’ 08”. Ancora un pienone in fatto di presenze, sono infatti 250 gli atleti che si danno battaglia sul prato dei “2 Pini”. In campo femminile gara impreziosita da forti atlete provenienti da fuori provincia che alzano a dismisura il livello tecnico. Si aggiudica la prova la ventenne Silvia Pento (Atletica Vicentina) in 17’ 43” (27° assoluta) che precede le altrettanto giovanissime Ilaria Dal Magro in 18’ 08” e Valentina Spillare in 19’ netti.

Sabato 21 novembre 2015 in una giornata velata e particolarmente frizzante, Giorgio Scialabba già vincitore nel 2012, bissa il successo in maniera perentoria in 16’ 08” alla media di 3’ 13”. Dietro di lui uno stuolo di giovanissimi che da sempre amano correre su questo terreno. Secondo Matteo Borgnolo del Cus Insubria in 16’ 11”, terzo il compagno di squadra Gianluca Bello in 16’ 24”. Ancora altissimo il livello qualitativo in campo femminile con la vittoria della Besozzese Silvia Oggioni regina dei “2 Pini” e 27° assoluta in 17’ 40”.  La forte atleta della Pro Sesto scava un solco importante con le immediate inseguitrici, rispettivamente Alice Cocco in 18’22” e Chiara Spagnoli in 18’ 29”. I partecipanti sono 219 in calo rispetto alle precedenti edizioni ma pure sempre un numero significativo per una gara campestre.

E arriviamo a sabato 19 novembre 2016. quando in una giornata grigia e freddina, riproponiamo l’ennesima messa in scena della nostra amata campestre. I partecipanti sono 215 (163 competitivi e 52 non competitivi) con una sempre maggiore presenza di forze giovanili, che sui partoni Cardanesi svolgono un ottimo test in vista delle gare invernali federali. Si aggiudica la gara il forte portacolori dell’Esercito (con tanto di personale sui 5.000 in 13’ 50”) Manuel Cominotto che taglia il traguardo indisturbato in 16’ 05”. A brevissima distanza dopo un bel duello almeno nelle fasi iniziali giunge Matteo Borgnolo in 16’ 11” che precede il compagno di squadra Gianluca Bello in 16’ 20”.

Ancora una presenza di altissimo livello ad impreziosire il livello femminile. Oggi infatti la Regina dei “2 Pini” è Ivana Iozzia, già Campionessa Italiana assoluta di Maratona, che domina la gara in 17’ 52” alla ragguardevole media l Kilometro di 3’ 34”. Dietro ad Ivana uno stuolo di giovanissime atlete dal futuro sicuramente brillante: Ilaria Dal Magro classe 1993 che giunge seconda in 19’ 12” e la coetanea Gaia Pigolotti che taglia il traguardo in terza posizione con il medesimo tempo. Sabato 25 novembre 2017 in una giornata che nonostante la pioggia torrenziale del mattino propone un pomeriggio freddo umido ma fortunatamente con un pallido sole vede al via 207 partecipanti tra competitivi e non, mentre i vincitori sono Matteo Borgnolo ed Ivana Iozzia. Il giovane portacolori dell’Insubria dopo il brillante secondo posto della passata edizione vince con classe  il duello con Francois Marzetta ex atleta assoluto delle Fiamme Oro, da quest’anno passato a difendere i colori dell’Atletica Gavirate. Il tempo di Matteo è 15’ 58” e precede Francois di tre secondi, mentre al terzo posto troviamo un giovanissimo e promettente Tommaso Arrighi che chiude la sua fatica in 16’ 10”. In campo femminile prestigioso bisi di Ivana Iozzia, imbattibile sui prati Cardanesi. La forte atleta comasca chiude in 17’ 56” (quasi il tempo fotocopia dell’anno scorso) precedendo Ilaria Del Magro che si migliora di un minuto (18’ 12” il suo tempo). Al terzo posto una fedelissima del cross dei 2 Pini, Ilaria Bianchi sempre brillantissima con il tempo di 18’ 39”.

Nel 2018 la gara si è disputata sabato 24 novembre in un pomeriggio ancora una volta condizionato da temperature fredde e tracciato pesante in seguito alle numerose piogge dei giorni precedenti. Questo ha condizionato non poco gli atleti perché al via si sono presentati “solo” 160 partecipanti. Matteo Borgnolo (Pro Sesto) bissa il successo dell’anno precedente imponendosi in maniera autoritaria in 16’ 30” alla rispettabile media di 3’ 18” al Kilometro. Staccato di 18 secondi giunge al traguardo Giulio Palummieri (Cus Pro Patria Milano) che precede Leonardo Vanini Atletica Rovellasca), Alberto Carattozolo (Cosenza K42) e Carlo Bettinelli (Cus Insubria) dopo una bella lotta agonistica. In campo femminile trionfo di Ilaria Dal Magro (Atletica Lecco), 18° assoluta in 18’ 36” che precede Gaia Pigolotti (Cus Insubria) in 19’ 13” e Cecilia Curti (Pro Patria ARC Busto) in 19’ 40”.

E veniamo all’ultima edizione disputata prima della Pandemia che ha fatto saltare per ben due anni l’avvenimento La competizione svoltasi sabato 16 novembre su un fondo regolare e compatto ha favorito anche discrete velocità, visto che il vincitore Jaafari Badr ha chiuso la sua fatica in 16’ 07” alla rispettabile media Kilometrica di 3’ 10”. Purtroppo da alcuni anni a questa parte le condizioni climatiche non sono ottimali, anche se obbiettivamente poteva andare decisamente peggio. La pioggia torrenziale della nottata prima dell’evento e anche del mattino aveva fatto temere il peggio. Fortunatamente nel pomeriggio pur con un freddo pungente ed umido ha smesso di piovere e addirittura si è intravisto uno spicchio di pallido sole che ha permesso ai concorrenti di affrontare un percorso pesante ma non impossibile. Al proposito siamo riusciti a preparare un bel tracciato grazie ancora una volta all’apporto eccezionale della Squadra numerosa e fortemente motivata a cui va il mio ringraziamento di cuore. Discreto anche la partecipazione, circa 200 gli atleti presenti alla gara, che hanno inscenato una battaglia spettacolare sui prati Cardanesi. A livello maschile detto del successo mai messo in discussione di Jaafari, ottima la prova di Giulio Palummieri (Cus Pro Patria Milano in 16’29”) che dopo l’anno scorso giunge nuovamente secondo al traguardo pur migliorandosi di una ventina di secondi. Bella invece la lotta per il terzo gradino del podio che ha visto primeggiare Tommaso Arrighi (Cus Insubria in 16’ 39”) su Giovanni Carli (Free Zone Brescia in 16’ 43”) e Mattia Zen (Cus Insubria in 16’ 44”). A livello femminile splendida cavalcata vincente di Chiara Spagnoli (Atletica Brescia 22° assoluta in 18’ 28”) che ha preceduto la compagna di Squadra Elisa Cherubini in 18’ 53”, la vincitrice della passata edizione Ilaria Dal Magro (Atletica Lecco in 19’ 35”), Gaia Pigolotti (Atletica Varese in 19’ 37”) e Marta Latino (Insubria Ski Team in 19’ 54”).